Viaggio al 31° Piano

Con qualche giorno di ritardo descrivo una parte della domenica appena passata.
Domenica 8 marzo alle ore 10:00 circa, mi accingevo a salire sul grattacielo di Milano, il Pirelli (o Pirellone), dato che era il suo OpenDay. Il Grattacielo Pirelli di fatto è la costruzione più alta di Milano, anche se la leggenda vuole, che nessuna struttura possa superare la Madonnina del Duomo, più per motivi di "terreno" che di "spiritualità".
La coda per prendere l’ascensore è durata una ventina di minuti, mentre la salita dei 30 piani è avvenuta in una ventina di secondi, e dopo di ciò si è aperta la veduta, quasi a 360°, dalle Alpi agli Appennini.  La "terrazza panoramica era praticamente tutto il piano dove enormi lastroni di vetro permettevano di spaziare lo sgudardo in tutte le direzioni. Devo ammettere che guardare in basso a 100 metri di altezza fa il suo effetto, però la bellezza dello sfondo con le montagne, avendo i tetti di sotto, e una visibilità perfetta, dovuta al vento dei giorni precedenti, ha lasciato una sensazione di bellezza e magnificenza difficilmente descrivibili. Pensare alla fusione tra modernità di una struttura e bellezza della natura, conciliate insieme in quel momento, lasciano davvero un’immagine e un pensiero soavi che riempiono gli occhi e rimangono impressi nella memoria.
Naturalmente ho fatto qualche foto che potete vedere cliccando sull’immagine seguente.

Il cielo in una stanza
Annunci

22 thoughts on “Viaggio al 31° Piano

  1. Una ventina di secondi per arrivare in cima al grattacielo! Non ti venivano un po’ le vertigini a guardare la città così dall’alto? Le case sembrano piccoline piccoline…

  2. grazie a tutti dei commenti positivi… fa piacere far vedere Milano in altri vesti e non solo la città frenetica, grigia e inquinata come spesso si sente in giro… vivo a Milano e a mio modo la amo e la vivo per quel che posso
    un sorriso a tutti :)

  3. In effetti, quando si dice Milano, si pensa all’inquinamento, al traffico e all’inquinamento, alla “città da bere”…
    Anche per questo il post e le foto colpiscono, perché ne danno un’immagine artistica e, direi, tenera.
    Buona domenica, Marinz :)

  4. Ciao Marinz. Belle le foto. Grazie.
    Vorrei aggiungere, con il tuo permesso, un messaggio ad Happysummer: “poesia persino ad una città come Milano” lo trovo con commento inopportuno… Se non conosci Milano e soprattutto se non l’hai vissuta, se non conosci la sua gente e la sua Grande Storia… è chiaro che non ti appartiene la sua Poesia… Trovo pertanto … ingiusta la tua osservazione.
    La Milano dei Gufi, dei Navigli ma non solo.. La Milano della Alda Merini e la Milano di Brera. La Milano del cuore enorme…. La Milano tutta intera… Bè… non credo abbia cosi’ tanti pari nella Storia.

  5. Prendo atto, cara Celeste, delle tue precisazioni, piene di amore per la tua città, sicuramente bellissima, che io – purtroppo – conosco poco e male.

  6. HappySummer
    Bè.. vorrà dire che se deciderai di venire a Milano, Marinz ed io saremo lieti di farti da guida.
    Cosi’ conoscerai l’altra faccia della metropoli operosa industriale come dice Lucio Dalla: Milano, che banche…
    Vero Marinz che ti impegni con me?
    .
    Celeste (non loggata e anche ammalata).

  7. @Celeste certo che mi impegnerò … Milano val bene una visita :)

    @Happy buon martedì e sei ben accetta a Milano per conoscere questa città :)

  8. Marinz comincia a mettere giu’ un percorso. Mica possiamo fare brutta figura eh! Al lavoro!!! Mi sa che di tutta la combriccola splinderiana ci siamo solo tu ed io … O quasi.
    Baci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...