Milano – Svezia – Quinto Giorno

Giorno 24 giugno 2009 – Orust (S) Molmon (S)

Le cose da scrivere oggi sono davvero tante.
Parto con l’ospitalità del B&B dell’isola di Orust che è stata particolare: in primis trovarlo e per secondo il proprietario. Il B&B era situato nelle colline e quindi difficilmente individuabile, a due 2km dall’ultimo paese, ma questo mi ha permesso di vedere quasi il tramonto e di assaporare il silenzio dell’ambiente circostante mentre il proprietario è davvero un tipo strano… vestito come un esploratore degli anni 50 con cappellino stile australiano che si è montato l’amaca e ha dormito all’aperto… e cmq come tutti gli altri anche lui è stato molto ospitale.

La seconda parte invece della giornata è stata trascorsa, dopo aver preso due battelli che fanno da spola tra un’isola e l’altra, ed è un servizio gratuito, in "famiglia". Ho mangiato del tipici piatti svedesi, quasi tutti arricchiti di cipolla, che consistevano in:

  • pasta tipo conchiglie con tonno, mais, cipolla, ceci e formaggio
  • pollo in salsa leggermente piccante con ananas
  • granchio con salsa bianca
  • crostata di rabarbaro con "panna"

tutto con dell’ottimo pane fatto in casa.

Oltre questo l’avventura più bella è stata prendere il largo con la barca, navigare e "timonare" seguendo le rotte e il vento… devo dire che questa esperienza è fantastica. Sentire la barca sotto le tue braccia governandola con il timone, cercare di seguire il vento e la direzione, lasciarsi trasportare nel mare costeggiando scogliere e tipiche case di pescatori… devo dire che all’andata, avendo il vento in poppa, è stato abbastanza semplice… ma al ritorno con il vento che si era rinforzato e contrario devo ammettere che è stato molto più difficile, ma credo di essermela cavata bene, anche se a volte avevo l’impressione che l’inclinazione della barca fosse davvero "estrema".
La sensazione di navigare è davvero un’esperienza che auguro a tutti perchè è una metafora della vita che siamo noi a doverla governare anche quando il vento è contrario non perdendo mai di vista la meta da raggiungere, magari virando qualche volta per guadagnare velocità e arrivare prima a destinazione.

It’s a good time… See you for post in another day

Della stessa serie:
Milano – Svezia Andata
Milano – Svezia – Secondo Giorno
Milano – Svezia – Terzo Giorno
Milano – Svezia – Quarto Giorno

Annunci

4 thoughts on “Milano – Svezia – Quinto Giorno

  1. Deve essere stata una splendida giornata, così a contatto con la natura ancora poco corrotta e poco inquinata. E poi il menu così caratteristico!
    E la navigata, un’esperienza davvero emozionante!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...