Sul “tetto” di Milano

Come dicevo nel precedente post sono salito nel "palazzo" più alto di Milano, anzi meglio dire d’Italia, a 160 metri d’altezza, sul terrazzo della nuova sede della Regione Lombardia.

Mi sono presentato alla nuova sede nel pomeriggio di una freddissima domenica, quella passata, per poter accedere al grattacielo. I giornali avevano scritto che il giorno prima c’era stata un’attesa di due ore, ebbene anche io ho atteso quasi tutto quel tempo per poter appoggiare il mio piede nel "belvedere" al 39° piano.

Ammetto che tutta l’attesa è valsa per lo spettacolo anche se ormai era diventata sera, quindi si vedevano le luci della città e non più la vista con il chiarore, ma soprattutto peccato perchè c’era una foschia che limitava la visuale non oltre la cerchia delle mure milanesi. E oltre questo la temperatura era di -2 gradi in cima.

Però guardare l’altro grattacielo, la Stazione Centrale, le luminarie e i lampioni della strada, i fari delle macchine piccolissime, ha dato un senso alla giornata. La bellezza di vedere, anche se in minima parte, la città e vivere insieme ad altre migliaia di persona l’avvenimento della costruzione di questa opera d’arte moderna, che è anche "ecologica" con le sue vetrate "fotovoltaiche" mi ha lasciato con un ricordo e con un pensiero: visitarla in una giornata soleggiata (sperando che la Regione lo apra ancora dopo l’inaugurazione).

Per salire, purtroppo, si poteva solo prendere l’ascensore che ci ha messo circa 30 secondi per fare 39 piani e 160 metri andando alla velocità di 4m/s… niente male davvero anche questo pezzo di tecnologia.

Presto metterò le foto su Flickr e potrete ammirarle.

In anticipo vi lascio questa immagine

Annunci

8 thoughts on “Sul “tetto” di Milano

  1. ma che bello! 160 metri sono davvero tanti! Speriamo allora che lo riaprano per poter gustare il paesaggio con più luce e una temperatura meno rigida… Poi mi dici dove andare a guardare le foto su flicr!!!

  2. Accidenti deve essere emozionante ed anche un po’ da brivido starsene lì a quell’altezza vertiginosa.. 39 piani.. caspiterina sono davvero tanti.

    ma lo spettacolo deve essere stato nonostante la foschia davvero entusiasmante ed attendo fiduciosa le foto

    un abbraccio ^ __ ^ 

  3. Marinz
    Grazie per amare ancora questa città… 
    A nome di Milano, mio, e di tutti i milanesi (pochi) che ne conoscono il battito, il respiro, lo spirito, l’anima e il cuore

  4. ehi Marinz, buongiorno! Ieri ho visto al tg la fila di milanesi per salire sull’ufficio della regione. Gli intervistati dicevano che l’impressione della città dall’alto era amplificata dall’assenza di auto…a proposito…ve la siete goduta la città col blocco???

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...