Eccomi… dopo il FAI

E' un po' che non scrivo ma è un periodo molto intenso di attività e di lavoro, quest'ultimo mi sta assorbendo parecchio però non mi ha impedito nel week-end di partecipare alle giornate del FAI.

E pensare che sono finito anche sulla video-copertina del tg3 regionale lombardo mentre fotografo il chiostro del Teatro Piccolo di Milano.

Questa giornata mi ha permesso di scoprire nuove cose di Milano che non avevo mai visto, essendo normalmente chiuse al pubblico. Ho visto il chiostro come detto sopra, palazzo Capitani, la biblioteca Braidense, la "Borsa" e la casa di Riposo voluta da Verdi, elencati qui in rigoroso ordine di visita e non di bellezza dato che non saprei stilare una classifica perchè ognuno è stato differente e mi ha trasmesso qualcosa di particolare.

Il chiosto del Teatro essendo dietro al teatro era già qualcosa di "magico" e la bellezza delle decorazioni lo rendeva ancora più bello.
Il palazzo Capitani, sede dei vigili urbani e del vice sindaco, è una minifortezza con grandi sale che racconta la storia delle Milano sotto il dominio austriaco e poi della giustizia, era infatti il primo Palazzo di Giustizia a Milano.
La Biblioteca Braidense dove vengono custoditi un milione e passa di libri stampati dal 1700 ad oggi con le sue sale, il ritratto del Manzoni, e tomi in bella vista.
Che dire invece della Borsa di Milano? Un excursus storico/sociale di come avvenivano una volta gli scambi, prima delle merci e poi dei "titoli" fino ad ora che è tutto computerizzato.
E per finire la visita alla casa di Riposo dove risiedono musicisti e artisti in pensione e ragazzi che iniziano gli studi musicali.

Presto, appena avrò tempo, metterò le foto e pubblicherò il link… abbiate pazienza :)

Annunci

6 thoughts on “Eccomi… dopo il FAI

  1. con grande "pazienza" attenderemo foto e link, mi raccomando! Le giornate del fai sono bellissime perché davvero permettono al cittadino di scoprire tesori altrimenti riservati a pochi eletti. Bravo Marinz!

  2. Sììì, metti le foto! :-) Qui a Bologna l'ex sala Borsa è stata trasformata in una gigantesca biblioteca multimediale… mi piace di più così Comunque spesso si finisce per conoscere poco le bellezze artistiche della propria città natale, per fortuna si fa sempre in tempo a rimediare, diventando turisti nella propria città (è anche economico). Buona Pasqua!

  3. Ti porto un ovetto, Marinz, è piccolo piccolo ma ha sorpresa… è questo che conta nella vita… oppure no? :)                       Tanti auguri a te e alle persone che ami.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...