Pensieri per il cammino

Il tempo passa… e ci si avvicina alla partenza!!!

Ci sono ancora dei "posti" liberi nel mio calendario, se qualcun'altro volesse aggiungersi basta leggere il post precedente!!!

Vi lascio con due scritti. Il primo è una poesia celtica che ho già usata un'altra volta che, secondo me, è adatta al "cammino" mentre l'altro è uno scritto del Papa Buono.

Possa la strada farsi incontro a noi.
Possa il vento essere sempre alle nostre spalle.
Possa il sole splendere caldo sui nostri visi.
Possa la pioggia cadere leggera sui nostri campi.
E fino a quando non ci incontreremo di nuovo
Possa Dio tenerci nel palmo della sua mano.
(antica benedizione celtica)

"Quando incontro qualcuno non gli chiedo da dove viene. Non mi interessa. Gli chiedo dove va. Gli chiedo se posso fare un pezzo di strada insieme a lui.”
(Papa Giovanni XXIII)

Annunci

11 thoughts on “Pensieri per il cammino

  1. Papa Lolek ! un grande Spirito! dedica a Lui un momento della tua giornata, che ti accompagni vedrai la ricchezza che ne viene!Concentrati ALL'ASCOLTO!   Ultreya !

  2. Se continuiamo a pensare al Dio che punisce, l'aforisma il dolore è il cane di Dio, è senza dubbio interpretato come una punizione.In realtà TUTTI i comandamenti sono da leggere pensando che DIO è bontà e come ha detto Papa Luciani DIO PRIMA DI ESSERE PADRE E' MADRE! E' un Dio d'Amore che indica con i comandamenti la VIA PER L'EQUILIBRIO, L'AMORE!  Diciamo che la punizione come la Chiesa cattolica ci ha abituato a considerarla è costruzione psicologica dell'uomo e non di Dio.Solo attraverso la contemplazione o il dolore riusciamo forgiare la nostra anima, il nostro carattere. Le persone che non incontrano difficoltà sono svantaggiate ed ho letto più volte persone malate che ringraziavano la malattia per la sensibilità che aveva loro donato, ben lontana da quella dei cosiddetti "sani".Quindi cane ed accettazione non è da vedersi come un castigo, ma come un mezzo, proprio come dici tu di progredire, per  superare i nostri limiti ed aumentare le nostre capacità, le nostre possibilità.  Tutto per raggiungere Lui ovviamente!Un sorriso!Renata – ontano sloggata 

  3. PUNIZIONEMah !! Io non vedo nulla come "punizione" e non ho mai percepito nessun "dio cattivo" Ci mancherebbe altro.Credo che Marinz, in primis, ne parli come una certezza in tutto il suo sito e da che io lo conosco.Il DOLOREIl dolore semplicemente fa parte della vita, come la gioia, come ogni altra emozione.Concordo sul fatto che la sofferenza PUO' far crescere, maturare e acuire anche la capacità di gioire. Ma c'è anche un dolore che anestetizza.Dipende dalla forza che si ha nell'affrontarlo, nella capacità personale di accettarlo e/o di superarlo.Dipende anche dalle circostanze, dalle possibilità, dalle risorse e anche dal momento in cui un dolore colpisce.Non credo si possa generalizzare: si rischia di "semplificare" qualosa di tanto complesso e personale, come lo è ogni essere umano. Pertanto qualsiasi esperienza non potrà mai essere motivo di generalizzazione che considererei banale e semplicistico.Ci sono anche dolori che uccidono.

  4. @Cele il commento di Renata è in commento ad un commento che ho lasciato da lei sul dolore… sono vedute… se leggi il suo post e il mio commento inquadri meglio la situazione… in fondo stiamo dicendo un po' tutti la stessa cosa ma con parole e anche pesi diversi.. pesi dovuti all'esperienza.

  5. Assolutamente si!Ognuno ha le proprie esperienze e il proprio sentire e anche le proprie opinioni che non sono che la somma delle esperienze personali unite al modo di vedere, sentire, vivere.Infatti questo è il bello di un sito come questo: il confronto.Purtroppo l'uso delle parole a volte puo' risultare "forte" o stonato, insomma puo' consegnare un messaggio differente rispetto al pensiero cosi' come nasce.Ergo: non ho avuto intenzione alcuna di non rispettare l'idea o il vissuto di Renata ma solo quello di esprimere la mia.Un caro saluto a te e a Renata. 

  6. @ Celeste : l'importante è condividere, scambiare, parlare, discutere.Qualsiasi sia la propria opinione, lo scambio è sempre valido e da i suoi frutti.  Un abbraccio, anche se non ti conosco.  @ Marinz : due settimane al via ! vorrei poter condividere con te il Camino, almeno in spirito ci sarò! Un sorriso!

  7. Sul dolore avrei tante cose da dire, ma ora non è il momento,Mi limito solo a dire che Dio è bontà e amore infiniti, quindi non possiamo mai dare a Lui la responsabilità delle nostre sofferenze, che sono solo nostre. Noi abbiamo il libero arbitrio e se facciamo scelte sbagliate, che in quel momento ci sembrano giuste o almeno piacevoli, ne dobbiamo poi portare le conseguenze. Ma Dio è paziente e ci dà tutto il tempo necessario per rimediare, l'importante è capire e non peggiorare il nostro debito o karma. Buon pellegrinaggio e che il tempo ti sia favorevole.

  8. ..è bello vedere ogni tanto qualcosa di familiare in questo mondo virtuale! Parlo della benedizione, ho un legame particolare! :)Ho letto qui e là che hai fatto il cammino di Santiago.. proprio stasera andrò a trovare due miei amici, che l'hanno appena concluso! :)Buona vita, buon Cammino! :)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...