Earyn e la galaverna

Svegliandosi, nel buio del suo giaciglio, quella mattina, Earyn, si accorse subito che era arrivato l’inverno. Non aveva bisogno di guardare fuori perché, come gli aveva insegnato il suo vecchio maestro, un druido  lo percepisce il cambiamento, soprattutto quando la natura cambia drasticamente di stagione.

Uscendo all’aria aperta, infatti, si trovò immerso in una nebbiolina fredda che, posandosi sugli oggetti inanimati, quasi surreali, per il luminoso grigiore, rendeva bianco il paesaggio circostante, come se ci fosse stata una leggera e morbida nevicata.

Non era raro che ci fosse la foschia ma era raro che questa si depositasse rendendo il paesaggio innaturale e ancora più strano che la brezza marina, proveniente dall’oceano, non fosse stata abbastanza mitigante, tanto che, al suo posto c’era, un vento gelido da nord che, accompagnando i piccoli corpuscoli di ghiaccio, li faceva unire sui rami spogli o sulle foglie dei sempre verde, formando dei piccoli aghi, come se fossero spine, di diversa dimensione:  era lo spettacolo della galaverna. L’ultima volta che l’aveva vista era in viaggio in una vasta pianura, così lontana dalla sua Stonehenge, in quella che chiamavano terra italica, in cui era stato a studiare la storia e la cultura di quel popolo.

Galaverna

Da Wikipedia

Annunci

2 thoughts on “Earyn e la galaverna

    • Di druidi mi sono sempre interessato da quando ho visto Panoramix da piccolo. Poi con i giochi di ruolo ho sempre scelto la figura del druido elfico… un’unione perfetta!!!
      Quindi ho letto qualcosina ma non sono espertissimo ma mi piace la figura di difensore della natura, dispensatore di saggezza e custode di antiche tradizioni.
      Grazie del passaggio, un sorriso :)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...