La via della Meditazione

Venerdì scorso sono andato sull’isola di San Giulio, sita sul lago d’Orta , raggiungibile solo in barca e, quindi, priva di macchine dato che c’è un’unica strada, ad anello, che parte e arriva alla chiesa circumnavigando l’antica, ora ristrutturata, abbazia. Questa stradina, che sarà lunga mezzo chilometro, a seconda del senso di percorrenza, si può leggere, su cartelli appesi al muro, delle frasi che compongono o la via della meditazione, girando in senso orario, o del silenzio, girando in senso antiorario… sono 10 cartelli che fanno riflettere e che portano a riscoprire se stessi, naturalmente se uno si vuole mettere in gioco, altrimenti rischiamo di rimanere delle semplici frasi da bacio perugina.

Del silenzio avevo avuto modo di parlare in altri post, dopo le varie esperienze a Lecceto vicino a Firenze. Quindi parlerò della via della meditazione anche perché il primo cartello recita una massima che condivido e ho avuto modo di assaporare ogni volta che mi sono messo in cammino per un’avventura:”Ogni viaggio comincia da vicino“.

Queste semplici parole sono fantastiche e fanno il paio con “il viaggio inizia con il primo passo” … in fondo non c’è da andare lontano per iniziare, basta pensare a quello che si vuole raggiungere, e poi muovere i primi passi, non solo fisici, ma anche mentali. Il viaggio è vicino se noi accettiamo di intraprenderlo… se invece ci lasciamo condizionare dai mille perché e dalle mille paure da affrontare allora il viaggio è lontano mille miglia. Ed infatti il secondo cartello che si incontra ce lo ricorda perfettamente: “I muri sono nella mente“. Sono questi “muri” che vanno abbattuti perché questi ostacoli si ergono ogni volta che vogliamo fare qualcosa, non solo un viaggio o un’impresa, ma anche tutte quelle piccole cose del quotidiano che ci sono “vicine”.

Sono molto incerto se svelarvi tutti i cartelli o lasciarvi la curiosità di andare a visitare, o cercare in internet per chi è lontano, quest’isola e provare le due vie… e scegliendo decido per la secondo opzione anche se mi levo lo sfizio di scrivere, senza commentarlo, un cartello che mi ha felicemente sorpreso, con la sua frase, e mi ha fatto riflettere nel silenzio dell’isola (era venerdì  pomeriggio quindi non c’erano visitatori in giro altrimenti non so se avrei gustato allo stesso modo, nel silenzio, questi passaggi).

Questo cartello, uno degli ultimi, aveva inciso queste parole: “Il saggio sbaglia e sorride“…

Annunci

4 thoughts on “La via della Meditazione

  1. Conosco Orta e San Giulio, ci sono stata l’ultima volta lo scorso autunno.
    Era una domenica, soleggiata e calda, quindi l’isoletta era piuttosto frequentata e i bambini si sa saltellano giocano e corrono. Ma è bella anche così. Bellissima anche la cittadina Orta, vivace e pittoresca. Camminare il silenzio aiuta sempre a pensare e a rilassare mente e corpo. Domenica sono stata al Sacro Monte di Varese, anche questo un bel percorso e c’erano gruppi di boy scouts anche piccini – 6/7 anni. Li hanno fatti camminare un po’ senza scarpe nè calze e vedere quei piedini sentire ora i sassi ora l’erba è stato tenerissimo.

  2. che bello! Non è la prima volta che leggo di questo luogo e sarei molto curiosa ad andarci!

    caro Marino, un abbraccio e tantissimi auguri di una Serena Pasqua!
    Un sorriso, Renata

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...